icona lente di centro demetra

scratch endometriale

Una tecnica che permette di migliorare la recettività dell’endometrio e favorire l’attecchimento dell’embrione.

foto di donna con ginecologa per scratch-endometriale

Lo “scratch” endometriale (endometrial injury) consiste nel prelievo di una piccola porzione di endometrio effettuata con un dispositivo apposito (Pipelle) oppure in una specie di “graffio” all’endometrio fatto durante una isteroscopia.

Dati di letteratura indicano che questo genera un’infiammazione che provoca l’aumento di cellule mediatrici che possono migliorare la ricettività endometriale.

In pazienti con fallimenti ripetuti di impianto può condurre ad un miglioramento nel tasso di gravidanza clinica. In generale, è una procedura che può essere applicata comunque anche al primo ciclo di FIVET/ICSI.

foto di SCRATCH ENDOMETRIALE

Per chi è consigliato lo scratch endometriale?

  • donne con fallimenti d’impianto (transfer di due o più embrioni di buona qualità,  senza gravidanza)
  • aborti ripetuti
  • bassa recettività uterina
    endometrio sottile (che non supera 6 mm)

Lo Scratch Endometriale è doloroso?

Lo Scratch Endometriale è una procedura che si esegue in ambulatorio e che richiede pochi minuti: il dolore è assai modesto e non c’è necessità di sedazione o anestesia.  La procedura ha una durata molto breve ed è generalmente ben tollerata dalle pazienti.

Come si effettua uno scratch endometriale?

Chiamare il Centro durante il ciclo mestruale. L’appuntamento verrà fissato tra il giorno 9° ed il 12° giorno del ciclo mestruale precedente al trattamento di riproduzione assistita.
La procedura deve essere fatta o sotto controllo ecografico (con l’aiuto dell’ostetrica), o in seguito a un controllo ecografico.
La paziente non deve fare la pipi un’ora prima della procedura.
La paziente deve evitare assolutamente la possibilità di gravidanza il mese in cui si effettua la Pipelle.
In ugual modo, deve essere istruita ad avere rapporti sessuali nei 3 giorni anteriori al trattamento, il giorno del trattamento ed i 4-5 giorni successivi al trattamento.
Dopo la spiegazione del processo da parte del medico/ostetrica, si procede alla consegna del consenso informato corrispondente e alla sottoscrizione dello stesso.
Il giorno della procedura si prescriverà 1 grammo (2 cps da 500 mg insieme) di Azitromicina (Zitromax/Azitrocin)e poi 500 mg (1 cps) il giorno successivo, o in caso di allergie, una bustina da 3 grammi di Monuril.

Quali sono i rischi dello scratch endometriale?

Sebbene la procedura di scratch endometriale sia estremamente sicura se svolta correttamente, i principali rischi associati sono la possibilità di contrarre infezioni per la paziente e la perforazione dell’utero; si tratta, tuttavia, di eventualità teoriche, mai descritte in letteratura.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni sullo scratch endometriale

 

Ripartiamo!
Con tutte le cautele necessarie ma è arrivato il momento di continuare insieme la strada per il sogno… clicca sul pulsante contattaci per prenotare un appuntamento.

CONTATTACI