foto di coppia che si è sottoposta a fecondazione assistita

IV fase fecondazione assistita: fecondazione e coltura in vitro

Una volta recuperati, gli ovociti vengono esaminati allo stereomicroscopio, e ciascuno di essi viene classificato secondo il grado di maturità. La maturità di ciascun ovocita determina il momento in cui sarà effettuata l’inseminazione (a volte anche parecchie ore più tardi).

Il liquido seminale del partner viene trattato per selezionare gli spermatozoi mobili e separarli dal grosso del volume seminale che contiene anche delle impurità. Gli spermatozoi così ottenuti vengono aggiunti al terreno di coltura contenente l’ovocita. Le piastre di coltura vengono conservate in uno speciale incubatore a temperatura e umidità controllate.

Dopo 24 ore viene valutata la fertilizzazione degli ovociti, e dalle 48 ore in poi, se si sono ottenuti embrioni, è possibile effettuare il transfer.

INFOGRAFICA-Fasi della fertilizzazione in vitro - Centro Demetra

Il Centro Demetra ha deciso – per un principio di precauzione – di sospendere provvisoriamente i transfer di embrioni, decisione presa nella direzione di contenere gli effetti negativi di una eventuale infezione della paziente da Coronavirus.

Il principio di precauzione è legato non solo a ridurre al massimo gli spostamenti delle persone ma soprattutto a ridurre il rischio di un eventuale contagio (che nessuno può escludere), che in stato di gravidanza complicherebbe la situazione clinica della paziente.

Tutti i medici del Centro condividono questa scelta, che considerano la più etica nei confronti delle coppie.

Clicca qui per saperne di più