TEST GENETICO PREIMPIANTO

Il percorso di laboratorio del Test Genetico Preimpianto (PGT) [INFOGRAFICA]

cosa vuol dire:

Per il laboratorio il testgenetico preimpianto PGT vuol dire eseguire una biopsia sul trofoectoderma delle blastocisti, formate dagli ovociti recuperati dopo il prelievo ovocitario e dagli spermatozoi. Significa quindi prelevare una piccola porzione di cellule (circa 4-10) da embrioni vitali dal 5° al 7° giorno di coltura, considerando come day 0 il giorno del pick-up.

Da ovocita a blastocisti:

Al prelievo ovocitario non tutti gli ovociti recuperati possono risultare idonei all’inseminazione e non tutti gli ovociti inseminati possono fertilizzarsi. Nel nostro Centro la percentuale media di formazione blastocisti da ovociti fecondati è di circa il 50%, ma può variare da caso a caso e da ciclo a ciclo. Le blastocisti possono avere velocità di sviluppo differenti e formarsi dal quinto al settimo giorno di coltura.

Biopsia, tubing e vitrificazione

Il prelievo per il test genetico preimpianto delle 4-10 cellule dal trofoectoderma (che è la parte della blastocisti NON COINVOLTA nella formazione dell’embrione vero e proprio) viene effettuato quando ogni singola blastocisti raggiunge lo sviluppo adeguato. Non è possibile effettuare biopsia su embrioni arrestati nello sviluppo e non vitali.

Eseguita la biopsia, ogni singolo campione bioptico viene posto in una provetta con apposito terreno (processo definito tubing), le provette etichettate in maniera univoca e quindi stoccate a -20°C. Le blastocisti biopsiate invece vengono immediatamente congelate tramite vitrificazione e mantenute in azoto liquido (-196°C) nelle banche criogeniche del Demetra. I dispositivi che le contengono sono anch’essi etichettati in modo univoco.

Spedizione campioni per analisi o accumulo

Dopo l’esecuzione della biopsia e della vitrificazione delle blastocisti, il laboratorio comunica alla coppia il numero delle blastocisti su cui è stato possibile eseguire la biopsia. La coppia (in base alla patologia e insieme al medico di riferimento) potrà quindi decidere se sottoporsi ad un altro ciclo di stimolazione oppure dare il consenso all’invio dei campioni al Centro di Genetica per l’analisi.

Spedizione

In seguito alla decisione di invio, le biopsie vengono spedite al Centro di Genetica per l’analisi. Le spedizioni avvengono in specifici giorni della settimana con cadenza settimanale. Dal momento del loro invio, per il referto si dovrà aspettare un tempo variabile tra le 2 e le 4 settimane, in base all’analisi da effettuare. In caso di invii in prossimità di festività o per altre cause impreviste, l’arrivo del referto potrebbe subire ritardi.

Il referto

Il referto arriverà criptato al centro Demetra che si metterà in contatto con la coppia per la comunicazione dell’esito. Tale comunicazione avverrà tramite videochiamata programmata con la genetic counselor e l’embriologa.

In caso di presenza di blastocisti trasferibili potrà essere programmato lo scongelamento e il trasferimento dell’embrione idoneo.

Scopri di più sulla diagnosi genetica preimpianto.

test genetico preimpianto


Articolo scritto da Staff Centro Demetra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.