Agopuntura e infertilità

Agopuntura e infertilità: perchè questa tecnica funziona

Agopuntura e fertilità: una panoramica DEGLI STUDI CLINICI EFFETTUATI

Dal 2002, anno della pubblicazione del primo studio clinico randomizzato con 80 pazienti (Paulus et al. 2002 FertSter) sugli effetti migliorativi della percentuale di successo dell’agopuntura in aggiunta al Transfer, sempre più studi e ricerche hanno cercato di definire il campo di applicazione dell’agopuntura nel percorso PMA .

Oggi, dopo circa vent’anni i principali lavori sono stati racchiusi in una metanalisi con oltre 5130 pazienti (Smith et.al  2019 Rbmo), valutando il tasso di gravidanza, e la riduzione del rischio abortivo trovando miglioramenti in entrambi i parametri.

L’aumento esponenziale degli studi scientifici è giustificato dalla risposta migliorativa riscontrata in clinica e dai pazienti, per permettere di comprendere con sempre maggior precisione quali siano i tempi, il numero di sedute ed i modi per applicare correttamente l’agopuntura all’interno del difficile percorso di procreazione assistita.

Parlare di agopuntura e fertilità così come dell’utilizzo dell’agopuntura per infertilità significa affrontare un tema importante, dato che ogni anno in Italia 50-60 mila coppie scoprono di non essere fertili come confermano diversi studi e ricerche.

Con il termine “infertilità” si intende l’incapacità della coppia di instaurare una gravidanza anche avendo rapporti non protetti in un periodo di un anno e tanti sono i fattori chiamati in causa, anche se quello più frequente è l’età della donna.

Agopuntura e infertilità: dati e statistiche di una tecnica sempre più utilizzata

Nel trattare di questo tema fondamentale è importante ricordare che non solo la donna è causa della mancata gravidanza, dato che a livello internazionale le percentuali di infertilità sono del 35% nell’uomo e del 55% nella donna e solo nel 10% dei casi l’origine di questa problematica è chiara. Sicuramente, contribuiscono a questo problema alcuni fattori:

  1. nella donna: disfunzioni ormonali, malformazioni delle tube e dell’utero, endometriosi o infezioni pelviche, prima fra tutte la Clamidia;
  2. nell’uomo: alterazioni degli spermatozoi e fattori ambientali, come fumo, alcool ed esposizione agli inquinanti, ma anche l’utilizzo di certe tipologie di farmaci.

Nel nostro Paese, infatti, l’infertilità è un problema per il 15% delle coppie e nel 2017 più di 78mila coppie si sono rivolte ai centri per la procreazione medicalmente assistita, come Centro Demetra, per avere un bambino. In particolare, nel 41% dei casi si trattava di infertilità femminile, nel 23,6% di infertilità maschile e nel 18,9% di infertilità di entrambi i partner. (Fonte: La Repubblica )


Come migliorare le proprie possibilità e permettere al maggior numero di donne di realizzare il proprio desiderio di maternità?

Una risposta integrativa alla terapia farmacologica viene dall’agopuntura, che in italia è riconosciuta come una terapia medica non farmacologica, priva di effetti collaterali,  come si spiega chiaramente in questo video.

Dall’agopuntura una risposta all’infertilità maschile e femminile

Oggi sempre più donne decidono di ricorrere all’agopuntura per cercare di ottenere una gravidanza.

In particolare, utilizzare l’agopuntura per l’infertilità significa stimolare, secondo tempi e modi ben precisi, aree del corpo ricche di recettori che quando attivati meccanicamente inducono risposta afferente cerebrale con aumento o diminuzione della produzione di importanti mediatori chimici, come ad esempio Serotonina, endorfine, oppioidi endogeni,che impattano sul tono dell’umore e sullo stress percepito, ma anche migliorare il corretto rilascio di ormoni come LH, FSH e PRL legati al ciclo ovarico ed uterino.

Ecco perché da secoli in Cina si usa una combinazione di agopuntura, fitoterapia e indicazioni dietetiche capaci di diminuire le difficoltà che molte coppie sperimentano nel cercare di avere figli e oggi questa tecnica è sempre più utilizzata anche in Italia.

Dati e ricerche, infatti, ne testimoniano l’efficacia e per questo sempre più centri, stanno seguendo l’esempio del Centro Demetra, dove già nel 2008 è stato valutato l’impatto dell’agopuntura sul percorso, permettendo di essere tra i primi in Italia ad offrire il servizio secondo modalità corrette.

Dal 2013 infatti il Servizio di Agopuntura è stabilmente attivo nel centro, con la presenza del dott. Mauro Devecchi medico agopuntore che collabora quotidianamente con i ginecologi per offrire alle pazienti il supporto più indicato al loro caso specifico.

E’ inoltre attiva una mail dedicata agopuntura@centrodemetra.com a disposizione degli utenti che abbiano necessità di maggiori informazioni sul percorso. 

Come funziona la tecnica dell’agopuntura nei casi di infertilità

Quanto spesso va praticata l’agopuntura nei casi di infertilità e come lavora l’agopuntore?

In questo video troverete una chiara spiegazione rispetto ai tempi e modi delle sedute di agopuntura che si possono integrare nelle diverse fasi del percorso.

Contattaci per maggiori informazioni e realizzare il tuo desiderio di maternità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *