Centro demetra Riprende le attività in sicurezza

L’emergenza da Coronavirus e la necessità di contenere il contagio e favorire la salute pubblica ha portato alla interruzione di molti trattamenti medici, non solo nel campo della fertilità, creando un oggettivo disagio ai pazienti.

Il Centro Demetra ha continuato a fornire un supporto ed un sostegno ai pazienti attraverso la realizzazione di webinar formativi e informativi su tematiche come la crioconservazione, la donazione di gameti, il protocollo DuoStim e operando nella modalità dei video consulti con più di 9 medici disponibili online.

Ci troviamo da pochissimo nella c.d Fase 2 e i cicli di trattamento del Centro Demetra riprendono.. Per questa ragione il Centro ha predisposto un programma che prevede differenti attività, percorsi e protocolli, finalizzato a ridurre e contenere il rischio di contagio sa SARS-CoV-2, salvaguardando sia i pazienti che gli operatori.

Il Centro Demetra, quale Istituto dei tessuti, opera già normalmente in un ambiente e con setting protetto, nel rispetto di tutte le misure già previste e di quelle predisposte per la riduzione del contagio dalla normativa nazionale e regionale.

Sono state stabilite alcune norme di comportamento per l’accesso al Centro quale la obbligatoria compilazione di questionari pre-triage che i pazienti dovranno compilare in differenti stadi della terapia; sulla base degli esiti del questionario, verrà deciso se proseguire o no nel trattamento.

Gli appuntamenti  in sede per i trattamenti e la diagnostica sono stati organizzati per ridurre al minimo l’attesa, distanziati in modo tale che la paziente possa entrare e – espletate le procedure all’ingresso – possa dirigersi verso la parte del Centro in cui deve effettuare la prestazione.

Per tutelare la salute dei pazienti ma anche degli operatori, non saranno accettati all’interno del Centro accompagnatori, che dovranno attendere fuori.

Il giorno del prelievo ovocitario, il marito accederà al Centro per il tempo necessario alla donazione del seme.

I pazienti dovranno avere i presidi di protezione individuale stabiliti per legge (mascherina e guanti) e passare all’ingresso sopra un tappeto imbevuto di ipoclorito di sodio allo 0,5% per una detersione delle suole delle scarpe. 

Verrà, inoltre, richiesto anche di avere a portata di mano una penna personale per maggiore tutela.

Ci teniamo a ricordare che le attività online avviate in fase di lockdown e che sono state particolarmente apprezzate dalle pazienti ma anche da chi non ha mai frequentato il centro continueranno e saranno ulteriormente potenziate. Restano SEMPRE attivi i consulti online accessibili a questo link.

Vuoi prenotare una visita? Clicca qui per prendere subito un appuntamento con noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *